Museo Angelo Bozzola
Presentazione Sindaco di Galliate
Presentazione Sindaco di Galliate

L'8 maggio 1998 segna una data storica per la comunità galliatese, ma più in generale per la cultura. Nel palazzo comunale, in tale data, è stato infatti firmato l'atto di donazione delle opere dello scultore Angelo Bozzola che serviranno per l'allestimento del Museo omonimo, nella Torre Nord-Est del Castello Sforzesco Visconteo.
Sono trascorsi quattordici anni dalla deliberazione del Consiglio comunale (marzo 1984) con cui si accettava la donazione di numerose opere di questo nostro concittadino, testimonianza di una ricerca artistica durata oltre cinquant’anni, che non sempre ha trovato consensi nella propria comunità locale. Anni costellati da innumerevoli difficoltà: dall'esecuzione dei lavori di restauro del torrione alla redazione dello statuto e regolamento del Museo, per arrivare infine, al termine del percorso, all'inaugurazione dello spazio museale. Sono state la lungimiranza dell'Amministrazione in carica fino al 1985 e la determinazione dell'attuale Amministrazione a permettere il raggiungimento dell'obiettivo prefissato e a evitare il rischio che si perdesse la preziosa quanto irripetibile opportunità di creare un museo di arte contemporanea nel Castello, di tutelare un patrimonio artistico di significativa importanza e di promuovere un intenso dibattito culturale relativamente alle forme artistiche correlate all'opera dello scultore.
L’e motivazioni del nostro impegno sono state dettate dalla volontà di testimoniare l'opera di un uomo che ha elaborato una propria espressione formale e l'ha concretizzata con un sapiente lavoro di trasformazione della materia prima, come pure di promuovere la frequentazione al Castello quale contenitore culturale, rendendo così vitale un monumento di considerevole importanza e bellezza.
L'apertura del Museo Angelo Bozzola rimarrà quindi uno degli eventi più significativi della nostra attività amministrativa, non solo per aver portato a conclusione un percorso da lungo tempo avviato e troppo spesso rinviato, ma soprattutto perché l'apertura di un museo è un'occasione fra le più significative per la cultura di una comunità.
ha realizzazione di questo Museo rappresenta il primo punto di arrivo degli sforzi compiuti in questi anni per promuovere la lettura delle arti visive contemporanee; si auspica che possa essere altresì punto di partenza per futuri, importanti eventi culturali.
                                                           
Nadia Melli
Sindaco di Galliate